Home / SPORT E TEMPO LIBERO / Cuccioli di allevamento: come mi devo comportare?
Cuccioli di allevamento: come mi devo comportare?

Cuccioli di allevamento: come mi devo comportare?

Abbiamo chiesto agli utenti di Veterinari.it, in un sondaggio online, di indicarci da chi acquisterebbero un cane di razza; dai risultati emerge che più della metà dei votanti si affiderebbe al proprio veterinario.

Spesso i medici veterinari collaborano con gli allevatori – afferma un professionista del nostro staff – e seguono da vicino la salute dei cuccioli per tutto il tempo che rimangono in allevamento.

Bisogna però considerare che, se si è alla prima esperienza con un animale e non si ha quindi un “veterinario di fiducia”, è naturale che ci si rivolga a un allevatore che seleziona una particolare razza: è la scelta 27% dei nostri votanti.

Il sito Akela (www.akela.it) cerca di aiutare i futuri padroni proponendo un prontuario per riconoscere un allevatore serio: “Qualche garanzia di esperienza – spiega la redazione del sito – potrebbe darla il possesso di un “affisso” (si tratta di una specie di denominazione d’origine controllata rilasciato dall’ENCI – Ente nazionale cinofilia italiana www.enci.it).

Ad esempio se cercate un cucciolo di Bovaro del Bernese, il consiglio é quello di raccogliere il maggior numero di informazioni sulla razza in modo da poter porre poi domande sensate all’allevatore e di frequentare gare ed esposizioni per farsi un’idea di ciò che andrà ad acquistare”.

Risulta utile anche chiedere il numero di telefono o l’indirizzo di persone che hanno già acquistato un cane in quella sede.

Se é in buona fede – precisano in Akela – l’allevatore ne sarà felicissimo.

Risposte sensate e disponibilità sono indici della serietà dell’allevamento e saranno di aiuto per iniziare la convivenza con il nostro nuovo amico.

Altre persone, magari intenerite dagli occhioni di cagnolini esposti in vetrina, potrebbero scegliere, per il loro acquisto, un negozio di animali o la bancarella di un mercato.

Si sa, i cuccioli di razza costano e si può essere tentati di acquistare il cane in un allevamento che promette prezzi vantaggiosi o addirittura da un imbonitore che assicura di poter procurare un animale con pedigree.

Massima attenzione in questi casi.

Purtroppo a fronte di pochi allevatori seri e responsabili, che vendono cani con certificato di esenzione per displasia di anca e gomito, ne esistono molti senza scrupoli o vi sono addirittura alcuni commercianti di cani – sottolinea il nostro consulente veterinario – che importano i cuccioli dall’est Europa, senza alcun controllo sanitario.

Spesso questi cani incubano patologie pericolose, non manifeste al momento dell’acquisto.

Purtroppo quando il nuovo padrone se ne accorge è ormai tardi e se si rivolge all’allevatore, “ben che vada”, gli viene proposto il cambio del cucciolo come unica soluzione.

Check Also

La legna di carpino: ottima per riscaldare anche nel camino

La legna di carpino è largamente considerata come la migliore scelta possibile per la combustione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque − uno =