Xbox One e PlayStation 4, le regine dei videogiochi

0
77

Il GamesWeek di Milano ha richiamato 60 mila persone. Grande successo per le nuove console che rivoluzionano con tecnologie avveniristiche il mondo dei videogames.

L’Italia è spesso esclusa dal mondo dei videogiochi che conta. Abbiamo pochi sviluppatori e, soprattutto, mancano fiere che facciano da punto di riferimento, per provare in prima persona le console di ultima generazione, come succede invece negli Stati Uniti e in Germania, che rispettivamente ospitano E3 e GamesCom.

Ma, stando alle ultime due settimane, qualcosa sta cambiando. Dal 25 al 27 ottobre il MiCo di Fieramilanocity ha, infatti, accolto il GamesWeek, un evento che è riuscito a coinvolgere 60 mila persone, tra addetti ai lavori e soprattutto giocatori, che sono giunti da tutte le parti d’Italia.

È stata una festa, e i protagonisti principali sono stati i videogiochi. Per questi appassionati il videogioco è così importante da non riuscire a trattenere la passione, visto che molti di loro si
travestono anche dei personaggi che amano maggiormente.

Ma, principalmente, i giocatori amano parlare della loro passione, incontrarsi e condividere le esperienze videoludiche. Perché, come dice qualcuno, giocare con i videogiochi non vuol dire rinunciare alla vita reale, piuttosto vuol dire vivere tante vite, ognuna per ciascun personaggio che si interpreta.

Ma il GamesWeek di quest’anno ha battuto le precedenti edizioni della fiera soprattutto per la presenza di Xbox One e PlayStation 4, le console di nuova generazione che raggiungeranno gli scaffali dei negozi nel corso del mese di novembre oppure acquistabili online su www.amastore.it

Queste console sono dotate di una capacità di calcolo notevole, e questo consentirà agli sviluppatori di videogiochi di creare dei titoli unici, con mondi di gioco molto più ampi e con immagini nettamente più fluide e belle da vedere.

Lucca, il regno dei cosplayer

Cosplay è un termine che accorpa in una sola parola i due vocaboli costume e play. Si tratta di appassionati che decidono di vestirsi come i loro personaggi preferiti, sia che provengano dal
mondo dei videogiochi o da quello dei fumetti. E, soprattutto, di calarsi completamente nel modo di essere e di apparire di quel personaggio.

Il Lucca Comics and Games, che si svolge ogni anno nella cittadina medievale toscana, è l’evento di riferimento per questi appassionati. Quest’anno ha portato in Toscana addirittura 200 mila persone, la maggior parte travestite dal loro personaggio del cuore.

Si sono susseguiti a Lucca tantissimi eventi, uno ogni minuto e mezzo in media, un area palco che ha regalato un incredibile numero di concerti e di esibizioni cosplay di altissimo livello concentrati nell’area “music & cosplay” e tantissime anteprime cinematografiche.

E, naturalmente, la parte dedicata ai videogiochi, che quest’anno compiva il ventesimo anniversario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + cinque =