Come fare manutenzione al box doccia?

0
1438

Non c’è niente di meglio che infilarsi nella doccia, specie dopo una giornata faticoso, o afosa o quando si ha bisogno di relax. Il box doccia però non è solo un luogo di relax, in cui rigenerarsi ed allentare tensione e fatica, necessita anche di manutenzione. Come fare manutenzione al box doccia? In realtà non è niente di complesso, si tratta di piccoli lavori di manutenzione ordinaria che lo faranno durare a lungo e lo manterranno pulito ed igienizzato. Vediamo come pulire adeguatamente ogni singola parte della cabina doccia.

Lo scarico della doccia

Lo scarico della doccia, detto anche sifone, è collocato nel piatto doccia o a terra nel qual caso non vi sia un piatto doccia in ceramica. Il sifone è estraibile, potete servirvi di un oggetto appuntino da infilare nella griglia in metallo per estrarlo. A questo punto va pulito con uno spazzolino, levando eventuali ostruzioni come capelli ad esempio. Questa piccola manutenzione è indispensabile per evitare ingorghi e cattivi odori.

Piatto doccia e pareti box doccia

Il piatto doccia in ceramica può essere pulito con un qualsiasi detergente per il bagno ma anche con una soluzione di acqua e bicarbonato. Mentre le pareti della cabina doccia, vanno pulite in base al materiale di cui sono fatte: per il vetro va bene un prodotto per la pulizia dello stesso ma anche acqua e aceto, per pvc e materiali plastici ma bene un comune detergente, anche naturale, fatto in casa. Se avete un tappettino antiscivolo, non dimenticate di immergerlo in una soluzione di acqua e poca varechina, per igienizzarlo a dovere. Diversi consigli possono essere inoltri chiesti direttamente al vostro rivenditore di box doccia a Torino o nella vostra città, che sia Torino, Milano, Roma o Napoli, c’è solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda l’offerta commerciale.

Soffione della doccia e parti in acciaio

Anche il soffione della doccia, come le parti in acciaio del box doccia, necessitano di pulizia onde evitare macchie di calcare e che l’acqua non esca bene dai fori. Si possono tranquillamente pulire con un prodotto per l’acciaio, un prodotto anticalcare o semplicemente una spugnetta imbevuta di acqua e aceto. Alcuni modelli di soffione si possono smontare dal tubo per essere puliti meglio.

Muffa e calcare: i nemici del box doccia

La muffa ed il calcare sono i principali nemici dei sanitari, specialmente della doccia. La muffa s’insinua nelle giunture del box e del piatto doccia, fra le piastrelle, intacca il silicone, il tappettino ed eventuali tende. Il calcare a sua volta, dato dalla durezza dell’acqua, lascia macchie ed incrostazioni. La muffa ed il calcare si possono combattere con prodotti specifici, o con prodotti casalinghi. Principalmente l’aceto bianco è un grande alleato, basta spruzzarlo, lasciarlo agire, strofinare e sciacquare, nei punti più difficili si può usare una siringa senza ago. Se il problema del calcare è molto frequente, acquistare un addolcitore o tenere sempre a portata di mano lo spruzzino d’aceto, onde evitare che il calcare s’indurisca.

Muffa tenace? Acqua e varechina vi aiuteranno a risolvere il problema, probabilmente vi proporranno ovunque dei detergenti sofisticati o ricette fai da te che si riveleranno inutili, quello è uno dei pochi metodi sul serio efficaci.

Non lasciate spugne bagnate o saponette dove capita, poggiatele su ripiani in plastica da poter facilmente lavare.

Con questi piccoli accorgimenti, avrete sempre la vostra cabina doccia pulita ed in ordine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui