Macchina da caffè, ecco tutte le principali tipologie

0
2629
moka

In commercio si possono trovare tantissime macchine da caffè espresso: si tratta di un settore che è cresciuto notevolmente nel corso degli anni, soprattutto per via della necessità di un numero sempre maggiore di persone di potersi godere a casa un caffè buono tanto quanto quello che si prende al bar.

Le macchine da caffè proposte sul mercato sono essenzialmente di tre tipologie. Si parte da quelle in cui viene utilizzato caffè in capsule, per arrivare a quelle in cui viene usato caffè in chicchi e, infine, quelle in cialde oppure il caffè in polvere. In quest’ultimo caso si parla di macchine manuali.

Quando vengono acquistate delle macchine per fare il caffè in chicchi, è chiaro che il consumatore ha la possibilità di scegliere la miscela che meglio si adatta alle proprie esigenze. Le capsule e le cialde, invece, trovano il proprio punto di forza nella velocità e nella praticità d’uso: il caffè, infatti, è preconfezionato e si può fare in maniera estremamente rapida. Nella scelta della macchina da caffè migliore per le proprie esigenze, serve valutare anche il costo del caffè che si dovrà usare in tale dispositivo.

È bene sottolineare, prima di passare all’analisi della fase di scelta, come qualsiasi macchina da caffè venga acquistata, la manutenzione risulti essere un’operazione di fondamentale importanza per contrastare l’usura e altre problematiche. In tal senso, sul web ci sono numerose piattaforme, come ad esempio Crel.it, che mettono a disposizione una serie di ricambi per ogni tipologia di macchina da caffè.

Le macchine da caffè che usano le capsule

Si tratta di macchine che, come detto, fanno della praticità e della facilità d’uso le due caratteristiche principali. Le capsule hanno la capacità di conservare molto meglio le diverse proprietà che caratterizzano il caffè, visto che quest’ultimo non viene ogni volta a contatto con l’aria. Di conseguenza, anche la qualità del caffè che si ottiene è superiore rispetto al solito. Questo tipo di macchine permettono di preparare anche altre tipologie di bevanda, come tè, tisane, cappuccini e cioccolate.

Le macchine che usano le cialde

Le macchine per caffè espresso che fanno parte di questa categoria, in origine, andavano a sfruttare delle vere e proprie miscele di caffè macinato in polvere. I modelli di ultima generazione sfruttano un sistema che si inserisce direttamente nel manicotto e che funziona per l’appunto con delle cialde. Si tratta sempre di caffè monoporzione, ma sono una cosa diversa rispetto alle capsule.

Infatti, nelle cialde il confezionamento del caffè avviene tramite materiale realizzato a base di cellulosa, come ad esempio quello con cui vengono realizzate le bustine del tè. Le cialde, in ogni caso, hanno il vantaggio di essere universali e di poter essere impiegate con ogni tipologia di macchina per caffè.

Le macchine automatiche

Si tratta di una tipologia di macchine che sono in grado di compiere tutte le varie operazioni da soli, partendo dal caffè in chicchi. Dopo che quest’ultimo è stato inserito all’interno del serbatoio, ecco che la macchina si occuperà sia della macina che della preparazione del caffè, sfruttando un apposito sistema integrato. I rifiuti prodotti da questa categoria di macchine del caffè sono inferiori in confronto alle capsule, ma sono decisamente più ingombranti dal punto di vista delle dimensioni.

Uno dei vantaggi che sono legati all’acquisto delle macchine automatiche è senz’altro quello di poter gustare praticamente ogni tipologia possibile di caffè, assaggiando delle miscele anche molto particolari e uniche. L’impatto ambientale è altrettanto positivo, ma il prezzo che serve pagare per il loro acquisto è particolarmente alto se confrontato con le prime due categorie. Non solo, visto che anche le tempistiche di preparazione si allungano di più e, come detto, sia peso che ingombro sono notevoli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui