Vantaggi e svantaggi delle stufe a pellet

0
56
Vantaggi e svantaggi delle stufe a pellet

Le stufe a pellet opportunamente collegate all’impianto idraulico (se predisposte) assolvono egregiamente alla funzione di vere e proprie caldaie con possibilità di allacciare al sistema vari terminali di riscaldamento per scaldare l’intero ambiente domestico.

Infatti collegando un boiler di accumulo e una valvola a tre vie è in grado di produrre acqua sanitaria per le esigenze domestiche.

Se si desidera ottenere case a risparmio energetico, le nuove stufe e termocamini a pellet consentono anche di collegarsi a un impianto solare termico per avere una fonte supplementare di calore gratuita per riscaldare la casa.

Chiaramente serve il parere di un tecnico specializzato per sapere se gli ambienti da riscaldare sono idonei a questa tecnologia, non dimentichiamo che è pur sempre una stufa e pertanto va collegata a una canna fumaria a norma, e non tutte le case possono prevedere questo tipo di intervento edilizio.

Il pellet non sporca e non fa polvere quando viene manipolato e caricato nel serbatoio.

Ma il grande vantaggio del pellet è che consente una totale programmazione della stufa come se fosse una caldaia tradizionale e anche a distanza senza la necessità di dover restare a casa, senza dover caricare la stufa più volte al giorno.

Anche la pulizia poi è più semplice, ma costante.

Gli svantaggi delle stufe a pellet sono che generalmente la ventola e la tramoggia che fa cadere il combustibile nel focolare sono un pò rumorosi e questo rumore di fondo può disturbare.

La fiamma non è così viva come in una stufa in cui si utilizza legna da ardere ben stagionata e quindi si attenua la bellezza del suo spettacolo.

Il funzionamento dipende dall’energia elettrica e in caso di black out si ferma tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here